#4 – BRAGIA

Il mio progetto di tesi all’università consisteva in una serie di illustrazioni per Bragia. Bragia è un fashion brand romano che si caratterizza per l’uso di tessuti audaci, sia dal punto di vista dei colori che da quello dei pattern utilizzati. Mentre i colori servono per delineare la forma del corpo, sono i pattern per tessuto che caratterizzano ogni singolo capo. Dopo aver seguito il servizio fotografico per la presentazione della collezione Primavera/Estate 2012, è risultato evidente che per un lavoro di illustrazione applicato al brand, il risultato migliore sarebbe stato quello sviluppato sui pattern grafici. Una semplice rappresentazione pseudo fotografica avrebbe quindi sminuito uno dei punti chiave della filosofia del brand. Inoltre, il risultato sarebbe stato poco interessante dal punto di vista della rappresentazione. Nel settore dell’illustrazione di moda infatti, la mera riproduzione degli abiti è una tecnica ormai morta. Per questo motivo, dovendo realizzare una serie di illustrazioni per il brand, ho pensato di rendere protagonisti i tessuti invece degli abiti. Ogni tessuto è l’elemento predominante in ogni illustrazione. I soggetti sono i più disparati, ma tutti riconducibili a soggetti femminili, così come sono gli abiti di Bragia.

My final project at university was a collection of illustrations for fashion brand Bragia. Bragia is a Roman brand characterized by the use of daring tissues, both from the point of view of colours and patterns. While colours are used to delineate the shape of the body, fabric patterns define every single piece. After following the photo shoot for the presentation of the Spring / Summer 2012 collection, I thought that the best result could be achieved only if patterns became the main element of the illustrations. A simple pseudo realistic representation coud devalue one of the main features of the brand. In addition, the result wouldn’t be interesting from the representation point of view. Fashion communication chooses illustration only if it offers something more than photography does. For this reason, I thought of making fabrics more important than clothes. The subjects are extremely varied, but they are all related to women, as Bragia clothes are.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s